Il Quidditch babbano ovvero … voliamo via da tutto questo!

La leggenda narra che la signora Joanne Rowling, divorziata e disoccupata, attraversasse un periodo di cupa depressione. Un giorno, aspettando il treno nella stazione di King’s Cross a Londra, ebbe l’illuminazione si prefigurò le avventure di un bambino, che da  orfano “diverso” e poco amato di un sobborgo inglese, diventerà l’eroe di un parallelo mondo magico.

Era il 1996 quando Harry Potter e la pietra filosofale venne dato alle stampe, dando inizio ad uno dei più clamorosi successi editoriali dei nostri tempi.

Ieri, a Oxford, si è svolto un torneo dimostrativo di Muggle Quidditch, ovvero Quidditch babbano. Cinque squadre, Inghilterra, Stati Uniti, Canada, Francia e Australia, sono scese in campo per sfidarsi a cavallo di manici di scopa, il tutto in concomitanza con le Olimpiadi di Londra 2012 e il passaggio in città della torcia olimpica, con lo scopo di dare visibilità allo sport, nato nel 2005 nel Vermont, USA, e diffusosi in breve tempo nel resto del mondo.

Il successo di Harry Potter credo vada molto oltre le strategie di marketing o il valore “letterario” dell’opera.

Io credo che ciò che spinge frotte di ragazzi, non più tanto piccoli, ad imbracciare una scopa che non può volare sia lo stesso anelito di fuga che ispirò una donna, prostrata da una vita difficile in cui tutto sembrava riassumersi nelle parole delusione e sconfitta, a inventare un treno fatato per lasciarsi tutto alle spalle e immergersi in un mondo che, di fatto, con le sue candele e i lunghi mantelli, rimanda al passato, a ciò che si è perduto.

Cos’è che potremmo aver perduto?

Annunci

Informazioni su il ricciocorno schiattoso

Il ricciocorno schiattoso si dice sia stato avvistato in Svezia da persone assolutamente inattendibili, ma nonostante ciò non è famoso come Nessie.
Questa voce è stata pubblicata in attualità e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...