Cane sciolto

“Non so quale sia la chiave del successo, ma la chiave del fallimento è sicuramente cercare di piacere a tutti”
Bill Cosby

Vorrei chiarire un punto fondamentale che riguarda questo blog: questo blog è mio.

Non sono membro di alcuna associazione, non ho tessere di partiti politici, non sono in rapporto con gruppi di alcun genere e non ho collaboratori: ho una connessione, un pc, un account e quello che pubblico dipende esclusivamente da me.

La scelta di servirmi di uno pseudonimo nasce da una affermazione di Luce Irigaray: a suo parere l’entrata nel mondo intellettuale da parte della donna è stata una battaglia vinta faticosamente, e quindi ogni riferimento a fatti privati è un possibile modo per screditare la voce femminile in questo ambiente già poco accogliente.

Tutti quelli che commentando qui si dilungano in speculazioni sulla mia vita privata, quali ad esempio: lei probabilmente è una donna, lei probabilmente abita nella casa coniugale dopo aver cacciato l’ex marito, lei probabilmente prende chissa’ quali cifre di mantenimento, lei probabilmente nega al suo ex e a suo figlio di avere quel normale rapporto che dovrebbero avere..come direi l’80 per cento delle donne che traggono un assurdo profitto da questo status quo… vengono spietatamente cestinati, ma questa è l’unica tipologia di commento che viene censurata: tutte le opinioni contrarie alle mie vengono pubblicate.

Leggo, qua e là nel web, di complesse cospirazioni, di lobby potentissime che agiscono allo scopo di distruggere la famiglia, di annientare il genere maschile, di sconvolgere le leggi naturali e il mondo così come lo conosciamo, e si fa riferimento a questo blog come un inconsapevole strumento di questo genere di arzigogolati complotti.

Tutto questo è semplicemente ridicolo. Davvero, mi viene da ridere.

Comunque, ci tengo a precisare che nessun gruppo o associazione o setta segreta ha mai tentato di contattarmi, che non ho mai ricevuto inviti, messagi, avvisi o minacce di alcun genere.

Nessuno ha mai cercato di condizionare ciò che scrivo, nel bene o nel male: nessuno mi ha mai invitato direttamente a prendere una posizione piuttosto che un’altra, né ho mai ricevuto intimazioni al silenzio: sono felice di comunicarvi che fino ad oggi sono sempre stata libera di scrivere quello che volevo quando volevo, non ho mai fatto esperienza di “ronde virtuali”, né di cyberstalking, nello spirito che anima il world wide web dal giorno della sua invenzione.

Come risposi ad una lettrice tempo fa, non è mia intenzione “indottrinare” nessuno: questo blog riporta le mie riflessioni, non sono un tipo “autoritario” e non mi sembra di essermi mai imposta su chicchessia.

Tempo fa ho scoperto l’esistenza di un blog aperto apposta allo scopo di commentarmi, ed ho trovato la cosa divertente, mi sono veramente sentita lusingata: in tutta sincerità questo fatto ha stimolato il mio lato più vanitoso.

Non sono una fan del principio espresso dal paradosso di Oscar Wilde “C’è solo una cosa al mondo peggiore del fatto che si parli di te e questa è che non se ne parli”, ma mi rendo perfettamente conto che l’esprimere liberamente le mie opinioni mi espone necessariamente al giudizio di chi non le condivide: lo accetto, mi sta bene, anche se colgo l’occasione per invitare ad un linguaggio più moderato e a non coinvolgere mia madre in questa faccenda… (piuttosto triviale, concedetemelo)

Questo è un one-man show: i riflettori sono tutti per me.

Nel caso qualche setta mi contattasse e mi proponesse di contribuire ad una epurazione del genere umano, vi prometto che ve lo farò immediatamente sapere.

Concludo: come diceva Bertrand Russel, non smettete mai di dissentire, di porvi domande, di mettere in discussione l’autorità, i luoghi comuni, i dogmi: non smettete mai di pensare con la vostra testa, non la mia.

Annunci

Informazioni su il ricciocorno schiattoso

Il ricciocorno schiattoso si dice sia stato avvistato in Svezia da persone assolutamente inattendibili, ma nonostante ciò non è famoso come Nessie.
Questa voce è stata pubblicata in presentazione e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a Cane sciolto

  1. liliangish ha detto:

    Non prendertela. Il fatto stesso che titoli il suo post citando la madre dei cretini dimostra inequivocabilmente quanto sia schiava.

    • Non mi interessa fare illazioni sulle persone che non conosco. Mi sembrava importante chiarire che non sono un cospiratore o cose del genere… Insomma qui dietro non c’è nessuna lobby: alla tastiera ci sono io, punto.
      No, figuriamoci, perché dovrei prendermela! Mi inquieta solo il punto in cui si dice che sono stata avvisata: insomma, ma da chi? Quando? Davvero, nessuno mi ha avvisata! Perché dovrebbero avvisarmi, poi… E’ un modo per avvisarmi? Ma qual è il messaggio di questo avviso? Non so come prenderla, questa cosa… Mi viene un po’ da ridere, ma non so se è il modo giusto…

      • pinzalberto ha detto:

        Adoro questo blog, gli argomenti presi in esame, la tua posizione sempre dalla parte del più vulnerabile, fragile, indifeso, come può essere un bambino. Le tue educate risposte anche verso gli utenti più ottusi e la franchezza delle tue intenzioni. Sto imparando molto da te e non solo per le informazioni fornite. Anche se non sempre d’accordo con i tuoi punti di vista (raramente), ammiro la tua cultura, e la correttezza e la cortesia dei tuoi commenti. Un modello di vita.

      • Ti ringrazio tantissimo. Io credo molto nella cortesia, e non perché non sono mai vittima dell’impulso a rispondere con veemenza… lo sono come lo sono tutti! La scrittura è un mezzo che aiuta tantissimo ad diventare più riflessivi. In tutti questi anni mi sono convinta che per essere davvero ascoltati occorre respirare profondamente e poi sforzarsi di non urlare le proprie ragioni. Sono stati proprio i bambini ad insegnarmelo! I bambini mi hanno insegnato molte cose, fra le quali la pazienza. Cerco di affrontare le cose come i monaci affrontano i mandala: con la consapevolezza che un soffio di vento può spazzare via un minuzioso lavoro di ore ed ore e con la forza di ricominciare sempre da capo…

  2. Melania ha detto:

    Gentile signora Ricciocorno,
    la ringrazio di avermi segnalato un post comico che mi ha risollevato lo spirito.
    La ringrazio per essere così signora, soprattutto, oltre che preparatissima, chiarissima, precisa, puntuale e straordinariamente ironica.
    Guardi, essendo più grossolana e meno mediata di lei, sappia che mi sono passate per la testa svariate battute e che mi sono autocensurata per quieto vivere.
    Diciamo pure che il compleanno di Gesù ha portato giudizio.
    Ho severamente analizzato quante volte ho contestato le opinioni o i dati di un’altra donna, finendo così per macchiarmi del crimine di violenza femminile sulle donne.
    Mi sento molto colpevole e melliflua.
    Distinti saluti

  3. Melania ha detto:

    Sì e poi oggi che ho anche scoperto che Gesù aveva un gruppo con cui girava…spero di non dover scoprire che aveva anche un van!

  4. Giuseppe ha detto:

    Evita le calze scure

  5. Melania ha detto:

    Non è una discussione ma un monologo dal momento che è l’unico a sapere cosa intende.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...