Giovanardi e la pedofilia

Da un articolo del Messaggero del 22 febbraio 2012:

Giovanardi_pedofiliaMa di questa dichiarazione ne parlano diversi quotidiani, ad esempio il Corriere della Sera.

I pedofili non amano essere etichettati come malati. Neanche a me piace chiamarli “malati”; preferisco pensare a loro come a persone colpevoli di un reato penale, l’abuso sessuale su minore.

A proposito degli emendamenti che definiscono la pedofilia un orientamento sessuale, Giovanardi si giustifica così (dal quotidiano Libero):

Giovanardi_pedofilia2La pedofobia indicherebbe, ci dice Libero, usando il condizionale presente. Il condizionale, a differenza dell’indicativo, è un tempo verbale che, come sappiamo, non viene usato per descrivere ciò che è, ma ciò che potrebbe essere. Insomma, secondo Libero il significato della parola “pedofobia” non è ben definito: potrebbe indicare una cosa, ma volendo anche un’altra.

Chi ha inserito la pedofilia fra gli orientamenti sessuali -ci dice Libero – voleva in realtà inserirci la pedofobia, ma sfortunatamente era sprovvisto di dizionario. Questo episodio è “tragicomico”.

Ah! Ah! Ah! Le matte risate! Pensa se non se ne fosse accorto nessuno… La tragedia.

Il termine fobia sarà un’altra di quelle parole dal significato incerto, oppure concordiamo tutti sul fatto che indica un’irrazionale e persistente paura e repulsione di certe situazioni, oggetti, attività, animali o persone?

Vi ricordo che si definisce “orientamento sessuale” l’attrazione erotica ed affettiva per i membri del sesso opposto, dello stesso sesso o entrambi.

Insomma, Giovanardi intendeva difendere sia coloro che provano dell’attrazione, sia coloro che saranno colti dal panico “qualora in futuro la pedofilia venga equiparata all’omosessualità“.

Chi dovrebbe equipararla non è ben chiaro.

Io sono nel panico ADESSO.

Annunci

Informazioni su il ricciocorno schiattoso

Il ricciocorno schiattoso si dice sia stato avvistato in Svezia da persone assolutamente inattendibili, ma nonostante ciò non è famoso come Nessie.
Questa voce è stata pubblicata in attualità, giustizia, notizie, riflessioni, società e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a Giovanardi e la pedofilia

  1. elena ha detto:

    Qualche anno fa Giovanardi intervistato a Victor-Victoria disse ridendo da furbetto che “nel sesso TUTTO è lecito, io sono aperto a qualsiasi tipo di orientamento sessuale: l’unica cosa che considero perversa è il sesso con gli animali, quello no! Ma tutto il resto perché no?”. E continuava a sorridere compiaciuto delle sue preoccupanti affermazioni. Che schifo, non aggiungo altro: che schifo!

    • Il 20 settembre 2010 Giovanardi, nella trasmissione KlausCondicio, dichiara che nei Paesi in cui sono state legalizzate le adozioni di bambini da parte delle coppie gay è “esplosa la compravendita di bambini e bambine”. La dichiarazione ha spinto l’Arcigay a chiederne le dimissioni.

      Il 23 aprile 2011 Giovanardi polemizza contro una pubblicità gay-friendly della svedese Ikea dichiarando: “Il termine famiglia usato dalla multinazionale è lesivo della Costituzione italiana, perché per essa si deve intendere solo quella formata dal matrimonio tra uomo e donna”. L’Ikea replica: “Quella fondata sul matrimonio è una delle famiglie. Noi ci rivolgiamo a tutte le tipologie”. Dura risposta dell’opposizione: “Alimenta il clima di omofobia”.

      Il 12 febbraio 2012 Giovanardi, durante un’intervista a Radio24, paragona un bacio tra donne in pubblico a chi “fa la pipì per strada” (a questo episodio fa riferimento l’articolo del Messaggero che ho riportato). Immediate le reazioni di alcuni politici, quali Rosy Bindi, secondo la quale “Giovanardi non cessa di stupire per la sua mancanza di pudore e di equilibrio e per la sua pochezza”, e Paola Concia, che lancia un “mail bombing”: “Scrivetegli che l’omofobia è una malattia”. Il 25 gennaio 2013, nel corso di un’intervista afferma che “ci sono state persecuzioni di situazioni gay non un Olocausto dei gay”.

      Il 30 marzo 2013, a Radio24, Giovanardi afferma che Federico Aldrovandi non è morto per le botte e che non è stato massacrato. Nella stessa dichiarazione, afferma che il colore rosso visibile nella foto del defunto Aldrovandi non è riferibile a sangue, bensì al cuscino sul quale poggia la testa del ragazzo. A seguito di queste dichiarazioni la madre del giovane, Patrizia Moretti, annuncia una querela. (c’entra poco, ma contribuisce a dare un’idea del genere di dichiarazioni che fa…)

      (fonte: wikipedia)

      E adesso chiediamoci: chi ha interesse ad equiparare omosessualità e pedofilia e a quale scopo?

      • Vale ha detto:

        Io ribadisco che quell’uomo si sta arrampicando sugli specchi. E non è l’uomo ragno. :-/ Proprio no.
        Vorrei comunque far presente al signore di cui sopra che in una relazione omosessuale si parla di persone CONSENZIENTI. Da che ricordo, nella pedofilia c’è una vittima e un abusante. Non proprio la stessa cosa…

  2. Il Rasoio di Occam ha detto:

    Ricapitolando perché sono confusa: sarebbe un emendamento che vieta le manifestazioni d’odio verso chi odia i pedofili. E per proteggere costoro si è inserita – per errore, dicono – la pedofilia tra gli orientamenti sessuali. E lo scopo vero quale sarebbe? Sdoganare la pedofilia o ridicolizzare il concetto di orientamento sessuale e quindi l’intera legge? Non comprendo il senso…mi sembra trollaggio allo stato puro.

    In tutto questo nemmeno una parola sulla transfobia, mentre ci si è ricordati degli eterosessuali, categoria fortemente discriminata e bisognosa di protezione :/

    • Ti prego! Non metterci un’altra fobia, o si fanno ricoverare a causa dello stress accumulato e ci addebitano pure le spese mediche!
      Io penso che un senso non ci sia. Come recitava Guzzanti, nel ruolo di Bertinotti, “la politica è un gioco”.
      Per non parlare poi del giornalismo… come lo potremmo definire un articolo del genere? (parlo di Libero…)
      Chiuderei con un “Shiro lanciami i componenti!”

  3. reinassanceman ha detto:

    Io sono nel panico pensando che elementi come Giovanardi possono decidere qualcosa di più grande del “che latte scelto per fare colazione domattina?”, ma soprattutto possono decidere per tutti gli italiani. Purtroppo non si levano le dovute prese di distanza da parte della maggioranza del paese, chiesa compresa che ha tutto l’interesse nell’investire su cattofanatici come Giovanardi stesso e compagnia bella (e nell’equiparare pedofilia ed omofobia? Chissà….), che se possono far confusione e creare distorsione lo fanno ben volentieri. Ma da chi ha coprodotto l’attuale ridicola legge sulle sostanze stupefacenti non c’è da aspettarsi altro che uscite totalmente insulse.
    Sul tuo commento, rilancio, a Giovanardi e soci la Costituzione fa comodo solo per l’articolo sulla famiglia “tradizionale”, gli articoli sul lavoro, sulla dignità umana, sull’uguaglianza, sulla scuola privata che non dovrebbe essere sovvenzionata con fondi pubblici, etc.etc. possono essere tranquillamente tralasciati! Semplicemente vergognoso….

  4. Rossana ha detto:

    MIa cara, questa persona non fa altro che intasare il parlamento con emendamenti assurdi. E lo fa coscientemente, impedendo lo svolgersi delle funzioni proprie a quest’organo. E riceve soldi pubblici per farlo. Come se si pagasse un dipendente delle ferrovie addetto alla pulizia dei binari e questo ci mettesse massi sopra.. le sue dichiarazioni (in qualsiasi settore) sono deliranti. Non c’è altro da dire

      • Pinzalberto ha detto:

        Rendetevi conto con chi abbiamo a che fare, questi non fanno gli interessi degli italiani ma solo di chi vogliono loro. Tenete presente che il suo padrone è un pedofilo. Bisogna abolire il porcellum altrimenti non ci libereremo mai di questi bei elementi.

      • Rossana ha detto:

        Ci sarebbe da fare, invece che dire. Le “cicalate” e la notorietà e lo spazio che si danno a queste persone dando loro piattaforme e commentando queste baggianate non fanno che propagandare infami insulsità. LÄoblio e il disprezzo (emarginandole) sono le uniche armi a disposizione. Questa persona è sempre e comunque al centro dell’attenzione. Comunque,

      • Non credo che ignorandolo diventerebbe improvvisamente una persona diversa da quella che è. Ritengo sia importante che questo emendamento sia stato reso pubblico: questo signore non parla solo per sé, ma ha il potere – in quanto Senatore – di influenzare la vita di tutti gli Italiani.

  5. Il Rasoio di Occam ha detto:

    L’oblìo e il disprezzo possono mettere a tacere chi è già ai margini, raramente funzionano con chi è perfettamente inserito in un sistema di potere colluso. Tutto ciò che si ottiene ignorandoli è che riescono a coprire meglio le loro porcate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...