Risposta a Maschile Plurale: i centri antiviolenza rispettano la privacy

maschile_plurale

Sulla bacheca facebook di Maschile Plurale, il 19 gennaio 2014, veniva riportato un post pubblico in cui una lettrice in un commento affermava “Chi ha una ex finita in terapia alla casa delle donne per non subire violenza sarebbe meglio che rileggesse il libro o tacesse”.

Il 19 aprile Stefano Ciccone commentava: “Recentemente su questa pagina sono stati pubblicati alcuni commenti, dal contenuto accusatorio, che alludono ad una vicenda a nostro avviso troppo complicata e dolorosa per essere discussa a colpi di post su un social network. Alcuni di noi si sono da tempo attivati per incontrare e ascoltare le persone coinvolte, cercando di fare chiarezza sull’accaduto e aprendo spazi di riflessione. Intendiamo continuare ad occuparci di questa vicenda, ma con modalità rispettose della sensibilità e dignità di chi vi è coinvolto; perciò d’ora in avanti non pubblicheremo ulteriori commenti che la riguardino”. Sono seguiti commenti anche dello stesso Ciccone

L’8 maggio, su questo blog, ho pubblicato una lettera aperta a Maschile Plurale.

La lettera veniva linkata sulla bacheca di Maschile Plurale

Ne nasceva uno scambio di opinione tra i lettori, che vedeva l’intervento di Stefano Ciccone.

Il 28 maggio (all’indirizzo email de il Ricciocorno Schiattoso) mi ha contattata in forma qui anonima “lei”, perché. rispetto alla narrazione che è stata fatta pubblicamente sulla sua relazione con un membro di Maschile Plurale, intende prendere voce almeno per chiarire un punto centrale: lei si è rivolta al centro antiviolenza.

Alcuni membri dell’Associazione Maschile Plurale sapevano di questo suo percorso, tra questi anche Stefano Ciccone.

Il centro antiviolenza che la segue non è mai stato contattato da Maschile Plurale.

In ogni caso – sia detto a tutela di tutte quelle donne che si rivolgono ai centri antiviolenza – nel rispetto della privacy delle donne che si rivolgono a loro, i centri antiviolenza categoricamente non rivelano, se non con l’autorizzazione della donna, se questa è o meno presa in carico.

Advertisements

Informazioni su il ricciocorno schiattoso

Il ricciocorno schiattoso si dice sia stato avvistato in Svezia da persone assolutamente inattendibili, ma nonostante ciò non è famoso come Nessie.
Questa voce è stata pubblicata in attualità, giustizia, società e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Risposta a Maschile Plurale: i centri antiviolenza rispettano la privacy

  1. Pingback: «Maschile Plurale» tra rimozione e rivittimizzazione | Libreria delle donne di Milano

  2. Pingback: Gli uomini sono storicamente già associati a sufficienza » Massimo Lizzi

  3. Pingback: Luisa Muraro: «Raccogliere la domanda di giustizia che viene dalle donne che hanno subito la violenza sessista» » Massimo Lizzi

  4. Pingback: Discussione male impostata da MP, tra collusione e disimpegno » Massimo Lizzi

  5. Pingback: MP più interessato a difendersi che ad ascoltare » Massimo Lizzi

  6. Pingback: «Maschile Plurale» tra rimozione e rivittimizzazione » Massimo Lizzi

  7. Pingback: «Maschile Plurale» ambigua e confusa sulla violenza. Inaccettabili le opinioni rivittimizzanti » Massimo Lizzi

  8. Pingback: Differenza di sguardo tra «Maschile Plurale» e centro antiviolenza - Un caso di rivittimizzazione? - Massimo Lizzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...