Ronin, 12 anni: bullied to death

ronin

Ronin Shimizu, di anni 12, si è tolto la vita mercoledì pomeriggio.

Ci racconta il Daily Mail che recentemente i genitori lo aveva ritirato da scuola, la Folsom Middle School di Folsom, California, perché Ronin era vittima di bullismo.

La “colpa” di Ronin era di essere l’unico cheerleader maschio della scuola.

“Ho sentito che lo chiamavano gay perché era un cheerleader”, racconta una sua compagna di squadra.

Quello che la gente non sa è che il cheerleading, (da cheer: tifare, esultare, e leading: dirigere, quindi “dirigere il tifo”), è nato ufficialmente il 2 novembre 1898 quando lo studente Johnny Campbell (un maschio) in pantaloncini e gilè diresse il tifo del pubblico dell’Università di Minneapolis durante l’ultima partita della stagione contro la scuola rivale dell’Università Northwestern, Chicago.

I primi gruppi di cheerleaders erano composti da soli uomini, che a bordo campo incitavano il pubblico prima solo del football americano, poi anche del basket. E’ solo negli anni ’20 che le donne fanno il loro ingresso nel mondo del cheerleading, introducendo quegli elementi ginnici che hanno reso la disciplina un vero e proprio sport. Ed è solo negli anni ’60, dopo l’introduzione dei pon pon, che il cheerleading si afferma come “attività femminile”.

“Prenderlo in giro perché era un cheerleader, non è giusto” commenta un’altra sua compagna, Mia Kleinbardt, di 11 anni, “Era quello che amava fare“.

Ronin si è ucciso, perché a causa di ciò che amava fare – incitare la squadra della sua scuola in pantaloncini insieme a delle femmine – era diventato lo zimbello della scuola, al punto che la famiglia, dopo aver protestato a lungo, aveva deciso di farlo studiare a casa, da solo, lontano da tutti gli altri ragazzini della sua età.

Stamattina, navigando su facebook, sono incappata in questo video:

Un ragazzo e una ragazza sono diversi “al loro interno”, ci dice questo video, e per questo non è giusto “mischiare” le cose da ragazzo e le cose da ragazza. Di che “interno” parlano? Che cosa sono le “cose da ragazzo”? Quali sono le “cose da ragazza”? Chi lo decide?

Non ci spiegano, questi signori, come è possibile – se un ragazzo e una ragazza sono diversi “al loro interno” – che cose “esterne” siano in grado di confonderli al punto di non sapere più se sono maschi o femmine. Come mai queste differenze “interne”, così profonde e radicali, hanno bisogno di pantaloni e make-up perché un bambino possa percepirle? Forse sono troppo all’interno?

Agli uomini e alle donne che diffondono questo materiale propagandistico da quattro soldi, allo scopo di terrorizzare le famiglie a proposito di quelle iniziative scolastiche che si propongono di prevenire episodi di bullismo analoghi a quello che ha ucciso Ronin Shimizu – un ragazzino di soli 12 anni che amava danzare scandendo slogan insieme alle sue compagne di squadra – dico senza mezzi termini: SMETTETELA SUBITO!

Come vi permettete di presentarvi al mondo come difensori della libertà dei bambini di essere se stessi, quando un ragazzino di 12 anni, in un mondo popolato di “cose da ragazzo” e “cose da ragazza”, si sente talmente oppresso da decidere di farla finita?

Sono veramente arrabbiata, veramente.

E per questo vi dico: non siete soltanto profondamente ignoranti, siete anche crudeli.

Per approfondire:

Bagnasco: non ci casco

Il senso della lettura

Le pericolose maestre di mio figlio

Omofobia

Essere omofobi è bruttissimo

Annunci

Informazioni su il ricciocorno schiattoso

Il ricciocorno schiattoso si dice sia stato avvistato in Svezia da persone assolutamente inattendibili, ma nonostante ciò non è famoso come Nessie.
Questa voce è stata pubblicata in attualità, in the spider's web, riflessioni, società e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Ronin, 12 anni: bullied to death

  1. Paolo ha detto:

    chissà cosa penserebbero i manif pour tous di questo film..Dino Risi nel 1987 faceva già propaganda al gender!! 🙂

    http://it.wikipedia.org/wiki/Teresa_%28film_1987%29

  2. Paolo ha detto:

    ma è ovvio che anche una donna può guidare un camion e un ragazzo può fare il cheerleader e non c’entra nulla con l’orientamento sessuale. Chi nega questo è ignorante e stupido.
    uomini e donne hanno evidenti differenze (fisiche sopratutto e sovente nel look) e cose in comune, possono esprimere se stessi in maniera diversa o simile.
    questi qua di manif pour tous, oltre che omofobi e crudeli sono paranoici hanno paura che si aboliscano femminilità e mascolinità ma nessuno vuole abolirle (e non è neanche possibile), si possono vivere in tanti modi tanti quanti sono gli uomini e le donne, modi più o meno statisticamente frequenti ma sempre legittimi e autentici

  3. alex19 ha detto:

    Mi dispiace molto per questo ragazzino. Tra l’altro, mi risultava che in molte scuole in America esistano cheerleader anche maschi. Tempo fa avevo visto una competizione tra squadre di cheerleading miste (anche perché è una disciplina che richiede molte doti atletiche).

  4. Il rasoio di Occam ha detto:

    Sarà che oggi vedo tutto nero, ma ho la sensazione che in questo mondo alla fine solo gli stronzi prosperano. Abbiamo creato una società che sembra fatta apposta per eliminare le persone le persone più delicate e sensibili, che poi sarebbero la nostra speranza migliore per creare un mondo un po’ meno schifoso. E invece di coltivare e onorare questa sensibilità, li deridiamo e li emarginiamo, li chiamiamo “deboli” e “vittime” (usato come insulto). Io ogni volta che si suicida un ragazzo come Ronin ho sempre la certezza che abbiamo perso una persona bellissima, e che gli sfigati invece siamo tutti noi.

    Dedicato a Ronin

    http://www.azlyrics.com/lyrics/donmclean/vincentstarrystarrynight.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...