Quel pezzo di oppressore

Lorde

(…) il vero obiettivo del cambiamento rivoluzionario non è mai semplicemente la situazione oppressiva da cui cerchiamo di scappare, ma quel pezzo di oppressore che è piantato in profondità dentro ognun* di noi, e che conosce le tattiche dell’oppressore, le relazioni dell’oppressore.

Cambiamento significa crescita, e la crescita può essere dolorosa. (…)

Ci siamo scelte le une con le altre

al confine di ogni battaglia di ognuna

la guerra è la stessa

se perdiamo un giorno il sangue delle donne si rapprenderà

su un pianeta morto

se vinciamo

non si può dire

cerchiamo al di là della storia

un nuovo e più possibile incontro.

da “Eta’, razza, classe e sesso: le donne ridefiniscono la differenza”, “Sorella Outsider” di Audre Lorde

Advertisements

Informazioni su il ricciocorno schiattoso

Il ricciocorno schiattoso si dice sia stato avvistato in Svezia da persone assolutamente inattendibili, ma nonostante ciò non è famoso come Nessie.
Questa voce è stata pubblicata in le persone che stimo, riflessioni, società e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Quel pezzo di oppressore

  1. Paolo ha detto:

    audre lorde è una pensatrice interessante anche se l’idea del micro-oppressore dentro di noi mi lascia perplesso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...